L’uso dei fiori di Calendula officinalis in ambito medicamentoso ha effetti antispasmodici e cicatrizzanti. Il decotto prodotto con circa 50 g di fiori essiccati per litro d’acqua, è consigliato contro l’ulcera gastrica e l’afta; ha inoltre effetti sudoripari e preventivo/attenuanti dei dolori mestruali. Per il ciclo mestruale ha anche un effetto attenuante del flusso e regolarizzante (vedi). Viene a volte utilizzata all’interno di prodotti antistaminici per le allergie causate dalla polvere e dagli acari. Oltre alle precedenti indicazioni, nell’omeopatia la calendula viene consigliata anche in caso di ustioni, di cure dentarie e dopo il parto.
In dermocosmesi la calendula viene largamente utilizzata, consigliata di volta in volta come disinfiammante (in colliri e detergenti intimi) nutriente e protettiva per la pelle, antiacneica.
Nell’uso domestico i fiori secchi si fanno macerare in olio d’oliva (50g per mezzo litro) per produrre un rimedio per bruciature e ustioni. Si utilizza anche come impacco decongestionante.

La Calendula è ricca di principi attivi che ne fanno di questa pianta un ottimo rimedio contro molti disturbi. Tra i principi attivi si annoverano: oli essenziali, che conferiscono il tipico profumo ed hanno una potente azione antinfiammatoria, principi amari, resine, acidi grassi, acido salicilico, saponina, carotenoidi, tra cui la calendulina, triterpeni pentaciclici, flavonoidi, polisaccardi immunostimolanti, fitosteroli e mucillagini.

Ha proprietà antisettiche, antimicrobiche, antivirali, antinfiammatorie, diuretiche, cicatrizzanti, depurative.

Per le sue proprietà antinfiammatorie ed anticoagulanti , è ottima in caso di ferite infiammate o purulente, bruciature ed eritemi. Indicata anche per acne, afte, gengivite, herpes, punture di insetti, orticaria. Può, ancora, essere utilizzata per stati influenzali, tosse e raffreddore (decotto) – dolori mestruali, febbre, ulcere e irritazioni cutanee – aiutare la cicatrizzazione di piaghe, piccole ferite o Herpes Zoster, pelle secca, screpolature, dermatosi eritematose, geloni, calli, verruche.

In cosmesi la calendula viene usata come decongestionante, idratante  e come ottimo astringente.